Conoscersi per essere più liberi.

Giovedì 22 febbraio 2018

Conoscere se stessi è sempre stato uno degli imperativi della cultura greco-latina, che è alla base della nostra cultura occidentale. E’ anche ciò che accomuna la nostra alla cultura indiana, per la quale la conoscenza di sé è una necessità imprescindibile per sottrarsi alla sofferenza. C’è una differenza: mentre per la cultura greco-latina la ricerca della conoscenza di sé è una sorta di avventura, in quella indiana sono presenti vere e proprie tecniche per giungervi. Marilia Albanese, di cultura occidentale per nascita e orientale per studi lunghi e approfonditi, ci aiuta a scoprire come le due culture possano aiutarci a conoscerci e a raggiungere una più consapevole libertà.

Ascolta la registrazione:

Relatrice: Marilia Albanese

Marilia Albanese si è laureata con lode in Sanscrito e Indologia presso la Facoltà di Lettere Classiche dell’Università Cattolica di Milano e in contemporanea ha conseguito il diploma di Lingua Hindi e Cultura Indiana presso l’Is.M.E.O. (Istituto Italiano per il Medio ed Estremo Oriente), ora divenuto Is.I.A.O. (Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente). Della sezione lombarda di tale Istituto presso l’Università degli Studi di Milano è stata direttore fino al 2011, anno della chiusura dell’Istituto.

Dal 1981 ha insegnato Lingua Hindi e Cultura Indiana presso la Civica Scuola di Lingue e Culture Orientali di Milano, divenendone preside nel 1992. In seguito ai numerosi impegni, ha lasciato la carica nel 2000, continuando a mantenere rapporti di consulenza didattica con il Comune di Milano nell’ambito delle lingue e delle culture asiatiche. Ha seguito corsi di approfondimento in India, paese nel quale si è recata una quarantina di volte dal 1975 ad oggi, anche su invito del Governo Indiano. Ha inoltre visitato altri paesi dell’Asia quali Sri Lanka, Bhutan, Birmania, Laos, Thailandia, Vietnam e Cambogia. Su quest’ultimo paese ha condotto studi d’arte khmer alla luce del simbolismo hindu.

Ha tenuto seminari presso l’Università degli Studi di Milano, la Bocconi, la IULM ed è stata titolare dell’insegnamento di hinduismo e buddhismo per sette anni presso la sede distaccata dell’Università Urbaniana al seminario del P.I.M.E. a Monza. Per quanto riguarda il buddhismo, ne ha approfondito l’aspetto psicologico ed ha continuato gli studi di psicologia anche in ambito occidentale, conseguendo un diploma di specializzazione in counseling. È stata per dieci anni presidente della YANI (Yoga – Associazione Nazionale Insegnanti) e presso le scuole di formazione quadriennale riconosciute da tale istituzione continua a condurre corsi di cultura indiana. Ha insegnato Arte Scenica Indiana presso il Conservatorio di Vicenza “Arrigo Pedrollo” nell’ambito della facoltà di Musica Extra-europea. È stata curatrice della mostra “Magie dell’India: dal tempio alla corte, capolavori d’arte indiana” a Casa dei Carraresi di Treviso da ottobre 2013 a maggio 2014.  È docente a contratto presso il Dipartimento di Lingue, Letterature, Culture e Mediazioni dell’Università degli Studi di Milano e tiene corsi di introduzione al Buddhismo e all’Induismo  presso l’Università del Cardinal Colombo di Milano.

Svolge intensa attività di seminari, conferenze, consulenze culturali nella sua città e in altre località italiane, ha fornito assistenza al Touring Club Italiano e alla KEL 12 per i viaggi in India e Indocina e in queste aree progetta viaggi e ne cura la parte culturale per il FAI (Fondo Ambiente Italiano). Ha collaborato con la Televisione della Svizzera Italiana e con trasmissioni radiofoniche quali “Uomini e Profeti” e “Wikiradio”.

È ideatrice e curatrice – insieme a Carmen Covito e Rossella Marangoni – del primo sito in lingua italiana sui teatri asiatici (www.asiateatro.it).


Potrebbe interessarti anche...

Il libero ascolto dell’altro.
Il libero ascolto dell’altro.

Giovedì 18 gennaio 2018 Viviamo in un ambiente rumoroso, accelerato e pieno di oggetti. In questo contesto, che spazio è possibile creare per entrare in ascolto (e quindi in comunicazione) con l’altro… e in un ascolto che non sia disturbato né dal contesto esterno, né dai disturbi provocati dai nostri “rumori interiori”? E soprattutto nella […]

L’arte di scegliere insieme. Tra libertà e manipolazione.
L’arte di scegliere insieme. Tra libertà e manipolazione.

Giovedì 15 marzo 2018 La scelta è comunque un processo complesso, anche quando è giocata individualmente. Nella relazione di coppia, dove la scelta va condivisa con altri, mette in gioco anche la qualità della relazione. Quella di scegliere insieme è un’arte che, come tutte le arti, richiede un minimo di attitudine, ma soprattutto una certa […]

Libertà da costruire.
Libertà da costruire.

Giovedì 12 ottobre 2017 Come riflettere su quali legàmi ci liberano, quali ci piegano, ci schiacciano? Quali relazioni ci mettono le ali qu,ali invece ci succhiano energia? C’è necessità di un discernimento sulla libertà, proprio in un momento in cui parlare di libertà non è semplice. Lidia Maggi ci guida in questa riflessione tutt’altro che […]