Laboratorio 3: Noi e il desiderio

Un’occasione, a partire dall’incontro con Luigi Zoia di giovedì 14 marzo 2024:

  • per riflettere insieme sul ruolo del desiderio nella coppia, sulle sue trasformazioni, sul rapporto con il contesto esterno
  • per fare il proprio “punto nave”
  • per cominciare a immaginare le possibili, eventuali “correzioni di rotta”.

Il laboratorio avverrà in presenza, in piazza San Fedele 4 – Milano, domenica 7 aprile 2024 dalle 15,00 alle 18,00.

E’ necessario iscriversi entro domenica 31 marzo 2024, mandando una mail a mail@centrogiovanicoppiesanfedele.it con oggetto “Laboratorio 3” e i vostri nomi e cognomi.

I trainer

Domande frequenti

A che cosa servono i laboratori?

Se una coppia si è sentita in qualsiasi modo stimolata da una conferenza (o anche semplicemente dal suo argomento), può decidere di provare a utilizzare un Laboratorio per “fare il punto” della propria relazione di coppia rispetto a quello specifico tema e mettere a fuoco un eventuale percorso successivo di ricerca e miglioramento. I laboratori forniscono, con una metodologia fortemente dialogica (evidentemente non utilizzabile in una situazione di “conferenza”) l’occasione per approfondire i contenuti della conferenza di rifermento e, soprattutto, per scoprirne l’utilità rispetto alla propria specifica situazione di coppia. Infine, ogni Laboratorio si conclude con un rilancio della riflessione attraverso un “compito a casa” che ogni coppia potrà, se lo vorrà, affrontare in modo autonomo, nei tempi e nei modi che più le saranno congeniali e utili.

Che cosa succede in un laboratorio?

A partire dagli stimoli forniti dalla conferenza corrispondente, i trainer lanciano domande di riflessione e approfondimento. Di volta in volta, può seguire una fase di lavoro personale, in coppia o in plenaria per mettere a fuoco le possibili risposte. I trainer garantiscono la fluidità della comunicazione e la comprensione dei messaggi; possono porre ulteriori domande di approfondimento o problematizzazione. Al termine, di norma, vengono assegnati dei “compiti a casa”, che le coppie possono poi affrontare autonomamente per “ridefinire la rotta”, verso nuovi equilibri più avanzati e soddisfacenti della relazione.

Se si vuole partecipare a un laboratorio è necessario iscriversi a tutti?

No: non è necessario! Nella mail di richiesta di iscrizione (da inviare entro la scadenza richiesta) basta indicare il numero del laboratorio prescelto (1, 2 o3). Verrete ricontattati per la conferma.

Se si vuole partecipare a tutti i laboratori, bisogna iscriversi tre volte?

No: non è necessario! Nella mail di richiesta di iscrizione (da inviare entro la scadenza richiesta) basta indicare “Laboratori 1, 2 e 3”. Verrete ricontattati per la conferma.

Quanto costa frequentare i laboratori?

Proprio niente. La partecipazione è gratuita. Certo, se volete contribuire alle spese che il Centro Giovani Coppie San Fedele deve affrontare (affitto della sala, pulizie…) nulla impedisce una vostra libera offerta, per la quale vi sarà rilasciata una ricevuta, valida ai fini della detrazione fiscale.


Potrebbe interessarti anche...

Sceglierci ancora. La coppia è un work in progress.
Sceglierci ancora. La coppia è un work in progress.

Il desiderio e la tensione verso una durata sono presenti nelle persone che scelgono di vivere in coppia. La possibilità di un “essere insieme” che resista nel tempo è una scommessa che si desidera vincere. Quali risorse possiamo scoprire e coltivare per realizzare questa aspirazione? L’incontro avverrà in presenza e, per chi l’avrà richiesto, in […]

Laboratorio 1: Comunicoppia
Laboratorio 1: Comunicoppia

Un’occasione, a partire dall’incontro con Laura Fino e Alberto Penna di giovedì 19 ottobre: Il laboratorio avverrà in presenza, in piazza San Fedele 4 – Milano, domenica 12 novembre dalle 10,00 alle 13,00. E’ necessario iscriversi entro domenica 5 novembre, mandando una mail a mail@centrogiovanicoppiesanfedele.it con oggetto “Laboratorio 1” e i vostri nomi e cognomi.

Generazioni e de-generazioni. In dialogo con le famiglie d’origine.
Generazioni e de-generazioni. In dialogo con le famiglie d’origine.

Il rapporto con le famiglie d’origine rappresenta uno snodo di grandissima importanza per tutte le coppie, soprattutto nella prima fase della loro vita insieme. Si tratta di un rapporto complesso, che non può essere dato per scontato ma merita una riflessione approfondita e specifica: è possibile mantenere un rapporto di affetto e riconoscenza con i […]